VITAMINA E

Con Vitamina E si intende un gruppo di tocoferoli e tocotrionoli presenti in numerosi alimenti, tra cui i principali sono l’olio di germe di grano olio di girasole, olio d’oliva, olio di arachidi fegato e uova.

La vitamina E è una vitamina liposolubile essenziale per la salute degli esseri umani rilevante per le sue proprietà antiossidanti.

BENEFICI DELLA VITAMINA E NEGLI INTEGRATORI ALIMENTARI

La forma di vitamina E più importante e maggiormente attiva è l’α- tocoferolo (costituisce circa il 90% tocoferoli presenti nei tessuti vegetali e animali), una molecola dotata di capacità ossidoriducente che la fanno essere un potente antiossidante. Ossidandosi, l’α- tocoferolo è infatti capace di prevenire la perossidazione, caratterizzata dai radicali liberi, delle LDL e degli acidi grassi polinsaturi presenti nelle membrane cellulari. La vitamina E agisce insieme al selenio, che è un componente dei due enzimi ad attività antiossidante (la glutatione perossidasi e la superossido dismutasi) responsabili della neutralizzazione dei radicali liberi presenti nel citosol.

La dose giornaliera raccomandata nell’adulto per la vitamina E è 10mg/die che salgono a 10 e 12mg/die rispettivamente in gravidanza e allattamento.

Non esiste l’ipervitaminosi legata alla dieta, ma la causa più frequente di carenza di vitamina E è il malassorbimento cronico dei lipidi a causa di una colestasi prolungata, di deficit di enzimi pancreatici (fibrosi cistica), di assenza di VLDL (abetalipoproteinemia) o della proteina di trasferimento del l’α- tocoferolo alle VLDL.

In genere s’impiega sottoforma di un derivato più stabile, il tocoferolo acetato ossia l’estere acetico dell’alfa tocoferolo di provenienza naturale.

La possibilità la Vitamina E possa essere efficace nel trattamento di patologie cardiovascolari continua a essere controversa e non chiarita, mentre sono più convincenti i dati a sostegno di una sua attività nella prevenzione di tali patologie.

La vitamina E può avere effetti anticancro e un’attività immunomodulatori. Può essere protettiva contro alcuni agenti inquinanti e altre tossine e può portare beneficio in alcune patologie dell’occhio, in alcune forme di diabete e nella sindrome premestruale.

Recenti studi hanno prodotto evidenze che la Vitamina E per via orale e per via locale può contribuire a proteggere la pelle dalle modificazioni cutanee indotte dalla luce UV e dal cancro della pelle.

BENEFICI DELLA VITAMINA E PER USO TOPICO

Oltre a essere disponibile come integratore alimentare, la vitamina E è usato nei prodotti per la cura della pelle per uso topico tal quale o sotto forma di tocoferolo acetato che, diffonde all’interno delle cellule della cute dove è trasformato in d-alfa tocoferolo.

Alcuni studi nell’uomo hanno dimostrato che la Vitamina E per via locale può proteggere la cute contro il danno foto-indotto e la conseguente formazione di rughe.

La vitamina E è in grado di formare una barriera che riduce l’evaporazione dell’acqua naturalmente presente sulla cute, migliorandola cosiddetta Tewl (Trans Epidermial Water Loss) ovvero la perdita insensibile dell’acqua che evapora dalla pelle.

Può essere considerato un efficace idratante e migliorare le condizioni della pelle secca. Non solo, è un ottimo mezzo per attenuare le rughe e le linee del viso che sopraggiungono con l’età. Per questo non può mancare tra gli ingredienti di un cosmetico restitutivo, in quanto svolge contemporaneamente un’azione idratante e antiossidante.

Grazie alle sue proprietà antidistrofica, aiuta la riparazione dei danni causati ai tessuti favorendo la cicatrizzazione e la protezione dell’epidermide.

 

È una vitamina particolarmente adatta all’impiego nei cosmetici antirughe, anche per pelli più giovani , proprio per l’azione preventiva dei processi ossidativi, nei cosmetici doposole, per ridurre i danni e favorire la riparazione del tessuto e nei prodotti per la pelle delicata e sensibile come quella del bambino.

 

BENEFICI DELLA VITAMINA E SUL CUOIO CAPELLUTO

 

Sono stati evidenziati effetti benefici della Vitamina E anche sui capelli e sulla loro crescita. Il beneficio riguarda in particolare la normalizzazione della produzione di sebo de cuoio capelluto, e la regolarizzazione dei livelli di PH.

La causa di capelli spenti e fragili è spesso riconducibile ad un’eccessiva produzione di sebo e da uno squilibrio dei livelli di PH nel cuoio capelluto.

Solitamente i sintomi che denotano un’eccessiva produzione di sebo sono prurito, forfora, e caduta dei capelli.

Uno shampoo a base di Vitamina E contrasta efficacemente questi fenomeni, donando una nuova luce alla chioma.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Relativamente ai prodotti commercializzati da Meter Srl aventi natura di dispositivi medici, tutti i contenuti presenti sul sito www.metersrl.it. relativi a tali prodotti (testi, immagini, foto, disegni, allegati, schede tecniche e quant’altro) sono di natura informativa e rivolti esclusivamente ad operatori sanitari e non devono intendersi come materiale pubblicitario, come da Nuove Linee guida della pubblicità sanitaria. ©2022 Meter Srl tutti i diritti riservati. Design by MMultimedia

Log in with your credentials

Forgot your details?